logotype

Dettaglio testi

Torna indietro
testi
Tripoli e Venezia nel secolo XVIII
Il testo è inserito in una collana curata da Angelo Piccioli, ed è dedicato al governatore Volpi, di origini veneziane. Si apre con due stampe intitolate: “Tripoli de Barbaria” datata la 1567 e “Tripoli città di Barbaria” datata al secolo XVII, conservate press il Museo Correr a Venezia (pubblicate anche in Aurigemma con l’evidenza del Castello di Tripoli). Contiene tutti i documenti attestanti le relazioni commerciali e politiche tra Tripoli e Venezia, desunte da ricerca archivistica compresa nell’arco di tempo tra il finire del XVII secolo e tutto il 1797. Interessante in doc. 26. ”Descrizione in lettera di Tripoli di Barbaria (di Agostino Bellato ai fratelli, 30 nov. 1777) (in originale AS. Venezia – Miscellanea Soranzo – B.16) in cui si fa cenno ad una città all’apparenza povera, quasi un ammasso di rovine in cui spiccano alcuni forti “mediocremente difesi da sufficiente batteria”. Di certo anche il Castello non doveva versare in condizioni eccellenti.
Arti Grafiche Airoldi
Verbania
Tripoli e Venezia nel secolo XVIII
Giorgio
Cappovin
XX secolo
ACS - Biblioteca
p.zzale Degli Archivi, 27
Roma - 00144
V. B. 526
Torna indietro